Menu Chiudi

Incantevole. [canzoni perse].

La musica del romanzo. I Subsonica.

Chi è venuto alle ultime due presentazioni ha scoperto quanto è importante la musica nel mio romanzo. Penso di averne scritto una buona metà con lo stereo acceso: in questo senso, la musica è stata fondamentale anche nella fase creativa. Questo l’avevo già scritto 😀

Tuttavia, non tutti i brani che mi hanno accompagnato nella scrittura sono “arrivati in fondo”, ossia alla versione pubblicata. Incantevole dei Subsonica è uno di questi. Questa canzone non l’avevo inserita citando il titolo, ma avevo riportato quel verso che dice “Fuori è un mondo fragile, ma tutto qui cade incantevole, come quando resti con me”, andando a fotografare il primo incontro post-natalizio dei protagonisti, capitolo 13. In dieci righe descrivevo il momento esatto del “ciao” “ciao”, e la citazione chiudeva la scena. Luca e Martina in quel momento della storia sono già abbastanza presi, e non c’era bisogno di spendere parole per descrivere una sensazione, quella dell’innamoramento, che tutti abbiamo conosciuto, almeno una volta. In quel verso c’è tutto: quando sei innamorato e resti in compagnia di quella persona… è tutto incantevole. Fine. Quale altre parole vorreste mai usare? Basta “incantevole”. E due occhi.

Terrestre, l’album da cui è tratto questo brano, è l’album che ascoltavo, per intero, con maggior frequenza in quei mesi. Mi faceva davvero compagnia mentre andavo a lezione.

Subsonica – Incantevole